Uiltrasporti Sardegna


dalla sede Nazionale della Uiltrasporti
24/12/2018
 | Personale di Terra - Ultime Notizie
Uiltrasporti, congiuntamente a Filt Cgil e Ugl TA, ha inviato una lettera al Ministro Di Maio, in cui si richiama l'impegno assunto dal Ministro di dotare il Trasporto Aereo di una norma di sostegno di riferimento contrattuale minimo, per spingere il settore a competere su logiche industriali e non di deregolamentazione contrattuale. Si chiede, inoltre, un incontro urgente sul tema.
dalla sede Nazionale della Uiltrasporti
26/11/2018
 | TRASPORTO AEREO - COMUNICATI STAMPA
Roma, 19 novembre. “L’emendamento alla legge di bilancio presentato da esponenti della maggioranza, e condiviso dal Ministero del Lavoro, con l’obiettivo di contrastare forme di competizione salariale al ribasso nel settore del Trasporto Aereo, è fondamentale. Un contrasto che aspettiamo da tempo, per meglio regolare un mercato molto contendibile, quello del Trasporto Aereo, dove alcune imprese e vettori stranieri, come RyanAir, fanno profitto sulla pelle dei dipendenti, applicando contratti di lavoro capestro, tra l’altro siglati con organizzazioni poco rappresentative, escludendo, invece, le sigle che hanno la maggioranza degli iscritti”. Così il Segretario generale della Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi, che conclude: “Tutti devono capire che l’Italia non è una terra di conquista, e che non si può prescindere dalle leggi del nostro ordinamento e dal rispetto delle tutele e dei diritti delle persone”.
dalla sede Nazionale della Uiltrasporti
12/11/2018
 | Compagnie Aeree - AirItaly
oma, 9 novembre. “Registriamo un’ampia e sentita partecipazione allo sciopero di 4 ore di oggi, nonostante gli slittamenti dei voli predisposti da Air Italy”. Ad affermarlo unitariamente Filt Cgil, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo, che proseguono: “Dopo la compatezza di piloti e assistenti di volo per esigere rispetto e considerazione da parte di Air Italy, dimostrata dalla riuscita di questo sciopero, non resta altro alla Compagnia che dare corso alle legittime richieste dei lavoratori, avviando subito il confronto per il Contratto di lavoro, recependo sia per la parte normativa che retributiva quanto previsto dal CCNL del settore, attualmente in fase di rinnovo”.
dalla sede Nazionale della Uiltrasporti
02/11/2018
 | Compagnie Aeree - Alitalia

Roma, 25 ottobre. “Prima dell’accordo sulla Cigs, il Ministro Di Maio ci deve rassicurare che dall’operazione di rilancio della Compagnia, con l’offerta vincolante di FS Italiane, non vi saranno esuberi per il personale di Alitalia”.

Così il Segretario generale della Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi, riferendosi alla convocazione il 29 ottobre presso il Ministero del Lavoro per la proroga della cassa integrazione Alitalia.
“Se non fosse possibile convocare il sindacato entro il 29 – prosegue Tarlazzi - c’è tempo fino al 31 ottobre, perché i lavoratori hanno bisogno della garanzia già anticipata dal Ministro nell’unico incontro che c’è stato, ma che ora va riconfermata alla luce dello stato di avanzamento del progetto a cui il governo sta lavorando per il rilancio di Alitalia”.

dalla sede Nazionale della Uiltrasporti
19/10/2018
 | Compagnie Aeree - AirItaly
A seguire  in allegato, la proclamazione della prima azione di sciopero di tutto il personale navigante della Compagnia Air Italy SpA, indetto dalla Uiltrasporti, Filt Cgil e Ugl TA. L'astensione di 4 ore è programmata per il giorno 9 novembre, dalle ore 10,00 alle ore 14,00.
dalla sede Nazionale della Uiltrasporti
19/10/2018
 | Compagnie Aeree - Alitalia

COMUNICATO STAMPA 

ALITALIA: TARLAZZI, ABBASSARE NUMERI DELLA CIGS E APRIRE UN TAVOLO DI VALUTAZIONE CRITICITÀ

Roma, 19 ottobre. “Il numeri dei lavoratori previsti dall’azienda per la Cigs sono troppo alti e vanno abbassati”. Così il Segretario Generale della Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi, che prosegue: “E’ necessario aprire un rapido confronto con l’azienda per rivederli. Inoltre occorre affrontare alcune questioni contrattuali ancora non risolte, riguardanti alcuni elementi congelati da tempo. Ora occorre dare il giusto peso al fatto che la Compagnia, grazie al lavoro dei Commissari e all’impegno e ai sacrifici di tutti i dipendenti, ha ricominciato a fare ricavi, e ha sensibilmente migliorato le performance: occorre dare la giusta valorizzazione al lavoro, aprendo un tavolo di valutazione delle criticità”.

dalla sede Nazionale della Uiltrasporti
15/10/2018
 | Personale di Terra - Alitalia

Roma, 12 ottobre 2018. Alla riunione di oggi al Mise tra Governo e sindacati, riferendosi a quanto esposto dal Ministro Di Maio, il Segretario generale Claudio Tarlazzi ha iniziato il suo intervento con l’apprezzamento della Uiltrasporti  sull’impegno del governo per la piena occupazione di Alitalia. Su questo il Ministro ha detto che tutti i lavoratori confluiranno nella good company, mentre saranno uguale a 0 quelli nella bad company. 

Il costo del lavoro in Alitalia è molto contenuto, appena il 19%, ha sottolineato Tarlazzi, il problema da affrontare, quindi, non sono i lavoratori, ma lo sviluppo di sinergie con capitali adeguati per l’acquisto di aerei per il lungo raggio e l’espansione delle rotte.

“Ci aspettiamo un progetto serio, efficace e duraturo – ha detto – un progetto che sia impegnato non sullo spacchettamento ma sullo sviluppo di linee di business, ripristinando anche quelle che c’erano ma che dalla vecchia gestione sono state esternalizzate verso l’estero, come le manutenzioni. Proprio su di esse bisogna fare una riflessione, visto che si è fatta fallire AMS che era un nostro fiore all’occhiello”.

Ha poi proseguito, sottolineando che “occorre un piano concreto con risorse. Per questo non ci soddisfa sentir parlare di ferrovie, perché ad Alitalia servono risorse, almeno 2 miliardi, e l’intermodalità ferro-aria deve essere realizzata a prescindere da Alitalia”. 

Uiltrasporti apprezza che lo Stato entri nella compagnia per dare certezze, ma è importante un partner industriale. “Comprendo la riservatezza, ma deve arrivare presto il momento di scoprire le carte! I lavoratori devono sapere!” ha aggiunto Tarlazzi.

Ha poi chiesto un tavolo permanente al MISE che si aggiorni frequentemente perché tutto deve avvenire con la partecipazione dei lavoratori, richiesta subito accolta da Di Maio che ha dichiarato il Tavolo di oggi permanente, con una prossima riunione a breve.

Nel progetto Certezze, che Uiltrasporti ha presentato all’inizio del Commissariamento di Alitalia ai commissari, al Governo e alle Camere del Parlamento, c’era la richiesta di non escludere i lavoratori dalla Compagnia. I lavoratori devono partecipare in una governance duale con un Consiglio di sorveglianza, è quanto ha rimarcato il Segretario generale.

Ha, infine, espresso apprezzamento sulla continuità anche per prossimo anno del Fondo di solidarietà del Trasporto aereo. Il Governo, infatti, si è impegnato a mantenerlo autonomo, riconfermando il meccanismo di finanziamento con la quota parte delle addizionali sull’imbarco dei passeggeri, prevedendo la norma, entro il 31 dicembre, in uno dei prossimi decreti in via di approvazione o nella legge di Bilancio.

In chiusura, ha chiesto al Governo una legislazione di sostegno, affinché il contratto di settore sia applicato in tutte le aziende, per evitare il forte dumping sociale esistente in ampie parti del trasporto aereo. 

dalla sede Nazionale della Uiltrasporti
11/10/2018
 | Compagnie Aeree - Alitalia

Alitalia: Uilt, mobilitazione se venerdì non c'è progetto
All'incontro Mise. E garanzie sul Fondo per il trasporto aereo
10 Ottobre, 17:03

(ANSA) - ROMA, 10 OTT - "Se venerdì non ci diranno granché su Alitalia e non ci verranno date garanzie sul Fondo di solidarietà per il trasporto aereo anche per il 2019, la mobilitazione sarà assolutamente ineludibile". Lo annuncia il segretario generale della Uiltrasporti Claudio Tarlazzi interpellato dall'Ansa in vista dell'incontro di venerdì al Ministero dello sviluppo economico, dove il ministro Luigi Di Maio ha convocato i sindacati su Alitalia. "Per prima cosa ci devono dire qual è il progetto che hanno per Alitalia, perché il 31 ottobre scade la procedura e se non esce un impegno concreto, succedono guai alla compagnia", spiega Tarlazzi, precisando che la compagnia "sta andando bene, si sta normalizzando, ma si rischia di vanificare tutto se si pensa di procrastinare" una decisione. "Alitalia - spiega - ha bisogno di un intervento molto urgente, con un'iniezione di risorse per circa 2 miliardi". "Senza un'idea precisa credo che non potremo stare buoni". "A maggior ragione se venerdì non c'è una risposta sul Fondo per il trasporto aereo, che scade il 31 dicembre".
PVN

Alitalia: Uilt, mobilitazione se venerdì non c'è progetto (2)
10 Ottobre , 17:09
(ANSA) - ROMA, 10 OTT - Il Fondo, spiega Tarlazzi, "eroga annualmente circa 13 mila prestazioni a sostegno del reddito per 110 aziende" del settore e "serve un nuovo decreto che proroghi la confluenza nel Fondo dell'addizionale comunale sui diritti di imbarco". "Non si può affrontare una nuova fase di cigs senza avere risposte sul Fondo", sottolinea Tarlazzi. Il 31 ottobre scade infatti l'attuale cigs che interessa 1.480 dipendenti e sul tavolo c'è già la richiesta di una nuova cassa per 1.570 dipendenti (100 comandanti, 100 piloti, 420 assistenti di volo e 950 dipendenti di terra) fino al 23 marzo 2019: numeri che i sindacati puntano a ridurre. (ANSA).ISIN:IT0003918577. 

PVN/PVN

dalla sede Nazionale della Uiltrasporti
09/10/2018
 | Personale di Terra - Servizi
A seguire in allegato, il sollecito unitario di incontro urgente dei Dipartimenti nazionali.

UILTRASPORTI REGIONE SARDEGNA - Segretario Generale William Zonca
Viale Elmas Angolo Via Po - 09122 Cagliari
Tel. 070/273297 Fax 070/273297
E-mail: sardegna@uiltrasporti.it